Dicono di me...

“ Io, Fabio e Luna abbiamo terminato da pochi gg il bellissimo percorso con Daniele. Un' esperienza importante ed emozionante che consigliamo a tutti. DANIELE è un professionista capace ed attento ai bisogni dei cani, ma anche a quelli dei loro padroni. Abbiamo ancora tanto da imparare, ma abbiamo gettato le basi di un rapporto che durerà una vita.e porteremo sempre questa esperienza tra i nostri ricordi migliori. Divertendoci, abbiamo imparato a dare ascolto alla nostra cucciola. Grazie di cuore Daniele.e siccome ci manchi già torneremo presto a trovarti...  „

Silvia Fabio e Luna
14/2/2017
<<< Tutte le news

Vaccino per la Leishmaniosi.

giovedì 22 marzo 2012 - Daniele Mosciatti



Quest'anno è finalmente arrivato il vaccino della Leishmaniosi ! ! ! Fino a poco tempo fa l’unico intervento possibile, era quello di proteggere il cane dal morso del flebotomo (o pappatacio) attraverso prodotti che esistono in commercio. 

La Leishmaniosi è’ una grave parassitosi ad evoluzione cronica causata da un protozoo, la leishmania infatum; la trasmissione avviene per mezzo del flebotomo, un piccolo insetto ematofago che vola e si nutre soprattutto nelle ore notturne e che, in Italia, non vive al di sopra dei 700-800 m di altitudine. L’insetto si infesta pungendo un animale malato e, dopo qualche giorno, i flebotomi infetti sono in grado di trasmettere la Leishmania ad altri animali attraverso il morso.

Una volta penetrato nel circolo ematico il parassita invade il midollo osseo, la milza, i linfonodi dove si moltiplica.
Il tempo di incubazione è in genere molto variabile e può andare da un mese ad oltre un anno. La forma classica cutanea si manifesta con dimagrimento e rarefazione del pelo che colpisce soprattutto la testa. Le zone depilate si localizzano sul padiglione auricolare, intorno agli occhi e sul dorso del naso. Possono essere colpite anche le prominenze ossee (gomito, garretto e natiche) dove si evidenziano anche ulcerazioni sanguinanti. Con il tempo la perdita del pelo può generalizzarsi e la pelle diventa secca, scura e ispessita con presenza di forfora. I linfonodi sono quasi sempre aumentati di numero. Il tartufo può essere secco e possono comparire ulcere ed erosioni. Caratteristico è l’accrescimento anomalo delle unghie che appaiono molto arcuate, e ad artiglio. Le condizioni generali dell’animale diventano scadenti e le mucose appaiono anemiche. E’ purtroppo molto frequente un’insufficienza renale, disappetenza e diarrea.

Visto che è una malattia che colpisce molti cani vi consiglio di rivolgervi al vostro veterinario di fiducia per avere maggiori informazioni riguardo il vaccino.


<<< Tutte le news
2019
12
Maggio
Superato il BH Schnauzer.
Partecipiamo con orgoglio alla prova di equilibrio caratteriale organizzata dallo Schnauzer Club Italia...  leggi tutto >>>
2019
16
Febbraio
Migliore Femmina Regione Lazio
Buoni risultati per una nostra Socia...  leggi tutto >>>
2019
28
Gennaio
Microchip Days
Fino ad aprile presso ambulatori e cliniche veterinarie aderenti all'iniziativa...  leggi tutto >>>
2018
25
Dicembre
Auguri di Buon Natale
Un caloroso augurio da parte mia...  leggi tutto >>>
2018
20
Novembre
Dopo una delle nostre lezioni...
Davide ci chiama e ci fa vedere il video di Martino dopo la lezione...  leggi tutto >>>

Seguimi via e-mail

Inserisci il tuo indirizzo e-mail
Copyright 2010 © Daniele Mosciatti - Tutti i diritti sono riservatiScrivimi Privacy Policy Realizzazione: e-minds group